lampade ad olio fatti in Italia
Oggetti per illuminazione > Lampade ad olio

Lampade ad olio - Peltro · Vetro

La lucerna è una lampada ad olio ampiamente usata sin dall'antichità. La lampada consisteva in un contenitore dell'olio e in uno o più beccucci. L'uso della lampada ad olio è menzionato nell'Odissea di Omero (XIX, 34) ed il loro uso è confermato a Creta all'epoca della civiltà Micenea (resti di lucerne sono stati rinvenuti negli antichi palazzi di Cnòsso, Istanbul e Creta). Successivamente le lampade ad olio furono usate da Fenici e Greci, i quali diffusero il loro uso tra i Romani intorno al IV secolo a.C. L'uso delle lampade ad olio vide un ulteriore sviluppo intorno alla metà del XVIII secolo, limitatamente alla sola Italia, dove vennero prodotte lampade in argento e in peltro usando un serbatoio applicato su uno stelo sostenuto da una larga base. La produzione di lampade ad olio decadde nuovamente alla fine del 1800, quando iniziarono a diffondersi più efficienti sistemi di illuminazione. Tuttavia, una limitata produzione è sopravvissuta fino ad oggi, principalmente per scopi decorativi.

Le nostre lampade ad olio, oltre ad essere un antico e affascinante strumento di illuminazione, sono anche dei curiosi oggetti per misurare il tempo. La curiosità sta nel fatto che l'abbassamento regolare del livello dell'olio all'interno dell'ampolla permette di osservare il trascorrere delle ore, e la fiamma, illuminando l'astina graduata, ne consente l'utilizzo serale.



Elenco dettagliato | Elenco sintetico